E’ stato un fine settimana molto istruttivo per tutti i nostri ragazzi che si sono migliorati costantemente ad ogni sessione. Sapevamo che sarebbe stata molto dura poiché il parterre degli iscritti era veramente prestigioso coi tutti i nomi più importanti del panorama kartistico internazionale presenti, in particolare in OKJ dove noi ci siamo presentati con tre esordienti assoluti” commenta soddisfatto Andrea Pedrini.

Ancora una volta abbiamo dimostrato di avere un ottimo materiale e devo ringraziare la Tony Kart che ci ha fornito, in particolare, dei motori eccezionali. Flavio si è adattato fin da subito al nuovo materiale e alla nuova categoria girando su ottimi riscontri cronometrici, arrivando fino alla Prefinale dove, senza l’incidente, avrebbe potuto concludere nella top dieci entrando in Finale. Filaferro e Petrovic hanno fatica all’inizio, traditi anche dalla preparazione fisica, ma già nella giornata di sabato hanno cambiato il ritmo con Andrea che girava a poco meno di 3 dec dai migliori, recuperando tantissime posizioni mancando l’accesso alla fase finale per un solo punto. Nella 60 Mini, Patrik mi è piaciuto molto anche se gli è mancata la costanza nei risultati. Risente dell’incidente accusato nei mesi scorsi proprio qui a Lonato” conclude il team manager.

Al South Garda Karting di Lonato (BS) è andato in scena il primo round della WSK Open Cup con 262 kartisti provenienti dai 5 Continenti in rappresentanza di 51 Paesi e il team NEWMAN Motorsport si è presentato ai nostri di partenza con 5 portacolori suddivisi nelle categoria OKJ, con Olivieri, Filaferro e Petrovic e 60 Mini con Fraboni e Bogatinovski.

Olivieri si è messo in particolare risalto recuperando numerose posizioni nelle tre heat conquistando l’accesso in Prefinale nonostante il ritiro all’ultimo turno. Dopo un venerdì non facile, con la qualifica conclusa in ventiduesima e ventiseiesima posizioni, Andrea Filaferro e Andrej Petrovic hanno recuperato terreno, col kartista di Udine che manca l’accesso alla fase finale per un solo punto.

Nella 60 Mini Patrik Fraboni conquista l’accesso alla Prefinale dopo aver recuperato numerose posizioni nelle Heat (10 le posizioni recuperate nella seconda manche).

Il prossimo fine settimana ci attende il Trofeo delle Industrie, un altro importantissimo appuntamento che richiamare nuovamente nomi importanti e mi fa piacere essere presente con alcuni nostri ragazzi come Thomas Baldassarri, Alessio Guazzaroni, Flavio Olivieri e Alessandro Silvaggi a cui si Rocco Mazzola, campione italiano Rok, e Davide Bidellini. Successivamente andremo a Castelletto per il round conclusivo della WSK Open Cup dove proveremo a mettere a frutto l’esperienza acquisita in questi giorni” conclude Pedrini.

Foto: Sportinphoto.it

WSK OPEN CUP | ROUND 1 LONATO, ANDREA PEDRINI “WEEKEND DI APPRENDISTATO PER I NOSTRI RAGAZZI. GRAZIE A TONY KART PER AVER FORNITO DELL’OTTIMA MATERIALE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *